DematVr

Rete delle scuole veronesi per la dematerializzazione

È stata oggi rilasciata la versione 1.1 di Lampschool.

In precedenza avevamo annunciato il rilascio della versione 1.0.1, ma i cambiamenti apportati sono stati tanti e tali da  rendere superato l'aggiornamento previsto, per poter passare invece direttamente ad una versione decidamente ampliata del software.

Le novità sono molte.

Quella forse più rilevante riguarda la possibilità di gestire la programmazione curricolare di Istituto e di collegare ad essa le valutazioni dei singoli docenti.

Tra le altre ecco le principali: 

  • il preside può ora visualizzare la programmazione di tutti i docenti
  • in alcuni importanti riepiloghi è prevista la possibilità di esportazione in csv dei dati
  • possibilità di inserimento delle assenze, ritardi e uscite per tutti i docenti
  • possibilità di inserimento delle note da parte dei docenti
  • possibilità di importare i dati degli alunni da un file SIDI o csv generico

 Ulteriori funzionalità sono attualmente in fase di programmazione.

È previsto entro il mese di luglio 2013 il rilascio della prossima versione stabile di Lampschool.

Tra le novità, quella forse più rilevante sarà la possibilità di gestire la programmazione curricolare di Istituto e di collegare ad essa le valutazioni dei singoli docenti.

La procedura prevede un primo generale inserimento dell'intera programmazione, nelle sue varie articolazioni disciplinari, cui seguirà un secondo passaggio, nel quale ogni docente desumerà da quella di Istituto la propria programmazione di lavoro, definendo abilità e conoscenze in rapporto alle competenze definite dai vari dipartimenti.

Il 5 marzo 2013 presso l'Ust 12 di Verona viene costituita la Rete DematVr, cui aderiscono la maggior parte degli istituti scolastici veronesi.

La Rete si propone di favorire il decentramento dei servizi, ponendosi a supporto dell'autonomia scolastica nel campo di progetti finalizzati alla dematerializzazione dei documenti, con particolare riferimento alla scheda di valutazione in formato digitale ed al registro elettronico.

Le attività della Rete possono prevedere tra l'altro: la predisposizione di software gestionale, l'acquisto di beni e servizi per l'implementazione delle nuove tecnologie nella didattica e nella gestione amministrativa, la gestione di attività di formazione rivolte al personale delle scuole, l'affidamento di servizi per la gestione automatizzata dell'area amministrativa e la dematerializzazione dei documenti, lo studio e la realizzazione di progetti per l'utilizzo delle TIC nelle comunicazioni interne e con l'esterno degli istituti che aderiscono alla rete.

Per l'anno in corso le funzioni di Scuola Capofila sono affidate all'IC 16 di Verona.